La legge della sopravvivenza e i vampiri di Energia Vitale

Riflettendo sull’argomento è facile arrivare alla conclusione che la”legge”, se cosi vogliamo chiamarla, dominante in tutto l’universo è quella della SOPRAVVIVENZA. Ogni essere vivente persegue lo scopo di

sopravvivere. Che sia esclusivamente x se stesso o x la sua specie o addirittura anche x altre specie.

Potremmo dire che più un essere opera per la sopravvivenza di molti, incluso se stesso, più è definibile produttivo, vantaggioso, utile; quindi superiore in un certo qual modo a quegli esseri che operano esclusivamente per la propria sopravvivenza, magari a scapito di altri possiamo definirli Parassiti. Basti pensare al mondo degli insetti, ci sono insetti “Nobili”ed altri meno nobili. tutti noi odiamo i parassiti come le zanzare, le zecche, i pidocchi ecc.

Seguendo questo ragionamento possiamo notare che anche nel mondo Umano ci sono persone Nobili, Utili alla società, produttive ed altre persone che definiamo parassiti della società. I criminali, i mafiosi ecc.

A grandi linee poi possiamo dire che la nostra società è in parte di tipo parassitario. Ogni giorno distruggiamo migliaia di ettari di boschi per sottrarre il legname che ci serve, risucchiamo il petrolio dalla terra come fossimo delle zanzare che si nutrono del sangue della terra. Tutto ciò che facciamo segue un unico potente istinto: Sopravvivere.

E la fuori le cose come stanno ? Cosa c’è nell’universo ? La vita che si è evolutasu altri pianeti è superiore o inferiore a noi ? Esistono forse civiltà Nobili, produttive, benevole e magari, forse altre che si comportano da Parassiti, evolute molto prima della nostra ? E se fosse così, questi esseri parassiti di cosa sarebbero “ghiotti” ? Cosa è la sostanza più preziosa dell’universo ? Ve lo dico io: L’Energia Vitale presente nel DNA.

Qualcuno la chiama Anima, altri Spirito, altri ancora gli danno nomi differenti ma sempre di quello si tratta. E se il mito del Vampiro fosse in qualche modo e in parte veritiero ?

Sapete bene che esistono individui i quali amano circondarsi di gente che li valorizza, li acclama e li “divinizza” divenendone succube. Questi “vampiri” di energia vitale attraggono l’attenzione degli altri in ogni modo per autocompiacersi e per sentirsi un gradino sopra tutti gli altri. Le persone più sensibili percepiscono chiaramente una perdità di energia se resatno troppo tempo vicino a queste persone, sensazioni di stanchezza, malesseri ed una generale perdita di vitalità sono spesso associati allo stare vicino a queste persone che, al contrario sembrano sempre giovani, scattanti e pieni di energia. Ti credo, la rubano agli altri. Pensate ai cosiddetti “santoni” che inventano qualche pseudo religione e si circondano di adepti solo per provare l’ebbrezza del potere. lo fanno forse anche per nutrirsi dell’energia vitale di chi li circonda ? Forse inconsciamente, ma lo fanno.

Ci sono delle persone che ti danno energia, ti arricchiscono. Altre, invece, te la prendono, te la succhiano come dei vampiri. Dopo un colloquio con loro ti senti stanco, svuotato, insoddisfatto.

Chi ti prende energia, che meccanismi usa? Mi viene in mente il caso di un mio amico che quando è solo è brillante, ironico e racconta delle bellissime storie fantastiche. Ma quando c’è sua moglie, sta zitto. Si inibisce perché sa che lei disapprova le sue esibizioni pubbliche. C’è anche chi ti logora facendoci sentire in colpa. Perché si lamenta, fa capire che la causa del suo stare male sei tu, e allora tu rimugini su cosa diavolo hai fatto, ti scusi, e smetti di parlare.

Questi due meccanismi li vedete all’opera nelle coppie che non vanno d’accordo. Ve ne sono altri invece tipici dei dibattiti pubblici. Ci sono delle persone che trasformano ogni incontro in un duello. Non appena aprite bocca dicono che sbagliate, vi sfidano, vi provocano. Se gli date retta, finite per discutere ore ed ore su cose che non vi interessano. C’è invece chi vi fa apparire ignorante, appena aprite bocca lui vi sommerge con dati, statistiche, di ricerche che nessuno può controllare. Ci sono poi quelli che, quando gli fate una obiezione, vi rispondono sempre citando esempi e casi che non c’entrano niente, ma producono un’emozione negativa. Altri intervengono mentre state parlando, vi interrompono continuamente. Questi ultimi meccanismi li usano spesso i politici per logorarsi e così spesso logorano anche noi.

Un’ultima categoria di persone che vi sottraggono energia è rappresentata da quelli che, quando vi incontrano, vi danno subito una cattiva notizia, oppure vi riferiscono qualcosa di spiacevole che gli altri hanno detto di voi. Che cosa hanno in comune tutti questi tipi umani? L’ostilità. C’è ostilità fra i coniugi di cui uno inibisce l’altro e c’è ostilità fra i politici che discutono in tv. Ma c’è ostilità anche in chi vi dà sempre una cattiva notizia. Perciò, quando vi accorgete che con certe persone vi stancate, vi sentite logorati, diffidate di loro. Vuol dire che vi sono ostili.

Con il termine ‘vampiri energetici’ ci si riferisce a tutti quegli individui che, per sentirsi potenti e riempire i loro vuoti interiori, si nutrono della forza vitale altrui. Si tratta di persone comuni (amici, conoscenti, colleghi di lavoro, partner) con gravi patologie della personalità che si muovono nel mondo sottraendo alle loro prede energie e dignità.

Le vittime prescelte sono persone semplici, con animo buono, predisposte all’accoglienza e all’accudimento, dunque quelle che hanno maggiori energie cui poter attingere. Ma le vittime non sono necessariamente persone fragili o remissive. Molto spesso il vampiro attacca personalità forti, ottimiste, positive, con un bagaglio di virtù ed energie da intaccare.

Il vampirismo energetico è strettamente correlato al meccanismo della manipolazione mentale: il vampiro utilizza spesso la strategia della manipolazione per sottomettere a livello psicologico la sua vittima.

Ma un vampiro, per esercitare la sua azione, non fa tutto da solo ma ha bisogno della partecipazione della sua vittima in una sorta di gioco a due. La Dott.ssa Robin Stern utilizza al riguardo l’espressione ‘il tango della manipolazione’ in quanto nella manipolazione come nel tango, si è in due a ballare.

Moti si chiederanno: ma come è possibile accondiscendere alle dinamiche di un vampiro e accettare il suo gioco? Accade e molto spesso. Nonostante le percezioni e le sensazioni negative che si hanno frequentandoli, spesso le vittime si accaniscono in una bramosia di approvazione o partecipazione emotiva che non potrà mai avere luogo. A volte bastano pochi gesti di finta empatia (sorrisi, frasi dolci, piccole attenzioni) per nutrire le vittime della falsa speranza di non avere a che fare con un vero e proprio ‘mostro’.

Ricordiamo che la mente umana fatica a riconoscere quel che non le appare familiare. Poiché i vampiri si muovono secondo schemi relazionali ambigui e ignoti generano confusione e incomprensione da parte delle loro vittime che spesso ricorrono all’accondiscendenza come unica possibilità di relazione con questi individui.

Ci si sottomette molto spesso ai vampiri per essere accettati, amati, per paura della solitudine.

La mancanza di autostima e di amore sano di se generano in chi subisce un pericoloso meccanismo di accettazione passiva delle dinamiche imposte dal vampiro relazionale, esercitato in funzione del bisogno di accettazione dell’altro. La vittima preferisce subire piuttosto che sopportare l’idea di essere lasciata in balia di uno tsunami emotivo (paura del rifiuto, della solitudine, di non essere amati) che pensa di essere incapace di sopportare.

Molto spesso il desiderio di totale ‘fusione’ con l’altro spinge le vittime a fare e accettare qualsiasi cosa per proteggere quella ‘sensazione’ di vicinanza con un’altra persona, anche se significa annullarsi come persone.

Il vampiro pertanto può esercitare liberamente il suo gioco in quanto ha campo libero. La vittima ignora i segnali d’allarme e si alimenta della falsa speranza che il mostro non sia un mostro ma solo una persona che va aiutata e accettata così com’è. I vampiri spesso vengono idealizzati dalle loro vittime ed è proprio quest’idea che allontana dalla realtà e fa ignorare prove schiaccianti di un evidente meccanismo vittima-carnefice.

Sono molte le vittime di  vampiri energetici che, a proposito del loro legame con tali personaggi, ne parlano come una sorta di ‘incantesimo’ da cui non riescono a liberarsi. In realtà non esiste nessun incantesimo in quanto nessuna persona può esercitare un potere di annientamento così forte su di noi se non glielo permettiamo e sappiamo difenderci.

Diciamo piuttosto che spesso le vittime scelgono di accettare determinate condizioni alla luce delle dinamiche e delle paure sopra elencate.

Fondamentale dunque lavorare sulla propria autostima recuperando amore e rispetto di se e della propria dignità e valore personale. Se non si riesce a farlo da soli può essere prezioso farsi aiutare iniziando un percorso di psicoterapia personale e/o di gruppo. Solo quando possediamo tali strumenti siamo in grado di andare oltre la paura di vedere quella che è la realtà nuda e cruda.

Ricordiamo che la paura annebbia la mente e getta in confusione. La confusione della vittima rende sempre più forte il potere che il vampiro esercita su di lei fino ad arrivare al punto più estremo, il totale annientamento psicologico.

Più dubiti di te stesso, del tuo valore e delle tue capacità, più dai potere al tuo manipolatore di approfittarsi di te.

Vediamo allora quali sono i principali tipi di vampiri emozionali:
1 – IL NARCISISTA
Il suo motto è ‘prima arrivo io’, tutto gira intorno a lui. A queste persone di certo non manca l’autostima, credono che solo quello che succede a loro ha importanza. Sono pericolosi perché non sono capaci di provare empatia. Dal narcisista non otterrete mai amore incondizionato, sono loro al centro della scena, voi siete delle comparse e se non fate a modo loro, diventano punitivi e vendicativi.
– Come difendersi?
Se proprio vuoi avere una relazione con una persona di questo tipo devi essere disincantata, non aspettarti troppo dal tuo partner, cerca di mantenere un certo distacco e di non diventare troppo dipendente da lui.
2 – LA VITTIMA
Questi vampiri tendono a domare la preda con la tecnica del ‘povero me’.  Il mondo è tutto contro di loro e da chi gli sta attorno chiedono comprensione e totale immedesimazione con i loro problemi e dolori esistenziali. Il vostro benessere e la vostra felicità vengono annullati dal loro costante pessimismo.
Come difendersi?
Poni dei paletti fermi, anche se con gentilezza. Deve capire che non è al centro del mondo e che tutti abbiamo dei problemi. Non farti contagiare e proteggi la tua serenità.
3 – IL CONTROLLORE
Sono ossessionati dal bisogno di avere tutto sotto controllo e hanno un’opinione su tutto. Esercitano il loro dominio annullando le tue emozioni e non prendendo in considerazione le tue esigenze. Tu non hai diritto di parola, sono loro a sapere di cosa hai veramente bisogno.
Come difendersi?
Purtroppo non vale la pena provare a imporsi, meglio dargli ragione e non cercare di dirgli cosa devono fare. Cerca di avere fiducia e di imporre le tue idee con gradualità senza fare la vittima.
4 – IL LOGORROICO
Non sono interessati ai tuoi sentimenti, sono concentrati solo su se stessi e su quello che devono dire, non percepiscono i segnali non verbali ed è difficile arginare il loro fiume di parole. Il logorroico parla più per sé che per gli altri, si compiace di sé e non è per nulla disposto al dialogo.
Come difendersi?
L’unico modo per difendersi è quello di cercare di interrompere la loro verbosità. Concedetegli alcuni minuti di ascolto e poi, per quanto difficile sia, inventate una scusa per defilarvi oppure ditegli chiaramente che vi sta facendo impazzire con tutti i suoi discorsi.
5 – L’ATTORE DRAMMATICO
Queste persone hanno un talento per esagerare ogni piccolo problema o incidente. Un piccolo raffreddore diventa una questione di vita o di morte, un conflitto al lavoro si trasforma in un dramma, una piccola critica in un attacco personale.
Come difendersi?
Non farti contagiare dalla sua ansia, cerca di mantenere la calma e di riportare ogni cosa nel suo giusto ordine di importanza. Fai un respiro profondo e cerca di essere gentile, ma ferma. Fagli capire che i suoi drammi sono in realtà solo piccoli problemi che ogni persona affronta ogni giorno.

Non hanno i denti aguzzi, non vivono in Transilvania e non succhiano il sangue, eppure conviene starne alla larga. Sono persone dall’aspetto spesso innocuo ma che rappresentano un potenziale pericolo per chiunque venga in contatto con loro.
Si tratta di un predatore di emozioni che utilizza un innumerevole repertorio di espedienti per poter rubare la nostra energia.

I vampiri emozionali non sono sempre consapevoli del loro ruolo e spesso non sono nemmeno persone cattive.
Siamo di fronte a persone che invadono la nostra libertà senza porsi alcun limite e che sono convinte che tutto il resto dell’umanità sia stata creata per soddisfare i loro bisogni.
Sembra una persona normale ma, lentamente, dopo essersi conquistata la vostra simpatia, inizierà a succhiare tutte le vostre energie emozionali.

Come si riconoscono.
I vampiri energetici amano nascondere le loro battute offensive in un attenggiamento di falsa cordialità e amicizia.
Criticano il comportamento degli altri e sono pronti a sfruttare le ingenuità degli altri per poterne trarre un vantaggio personale.
Il vampiro non rispetta nessuna regola e vede le relazioni interpersonali come qualcosa da poter sfruttare a proprio vantaggio.
Di solito ha un atteggiamento amichevole che nasconde il suo vero intento che è quello di servirsi degli altri per ottenere dei benefici senza dare nulla in cambio.
La sua strategia è quella di dare alle sue vittime l’illusione della sua disponibilità che non si concretizzerà mai.
In altre parole siamo di fronte ad un personaggio che cerca di manipolare gli altri approfittando della loro disponibilità.
Un’altra strategia che viene adottata dal vampiro è quella del ricatto emotivo che sfrutta facendo sorgere in noi dei forti sensi di colpa che lo aiuteranno a manipolarci con maggior facilità.
Un altra tattica è quella del vittimismo emotivo che mettono in atto impersonando il ruolo della vittima.

Quali sono i sintomi.
Se siete caduti nelle mani di un vampiro energetico vi accorgerete immediatamente che la sua presenza vi metterà di cattivo umore, se il legame che si crea tra voi è di dipendenza, però, potrebbe avvenire l’esatto contrario (provocando in voi malumore, quasi un bisogno morboso e malsano)… vi toglierà comunque energia, lasciandovi stanchi e demotivati.
Malgrado il suo atteggiamento amichevole avrete la sensazione che questa persona non vi rispetti e la sua presenza vi darà fastidio e imbarazzo.
Il vampiro potrebbe anche provocarvi dei forti mal di testa, stanchezza eccessiva,  sensi di colpa e insicurezza; proverà sicuramente a farvi isolare da amici e familiari così che avrete solo lui come unico referente ed allora sarà difficile sfuggirgli o separarsi da lui.

Come difenderci.
Stabilite subito quali sono i limiti e non permettete mai al vampiro di varcarli.
Ogni volta che il vampiro cerca di oltrepassare il limite voi ristabilite le distanze.
Curate la vostra autostima perchè il vampiro cercherà in tutti i modi di non rispettarvi.
Ogni tanto lodateli con dei complimenti di cui sono molto golosi.
Se li saziate con i complimenti non sentiranno il bisogno di nutrirsi della vostra energia… ma non esagerate per evitare che scoprano la vostra arma, potrebbero approfittare anche di quelo cambiando così le carte in tavola.
Sarebbe anche opportuno rifiutare la loro disponibilità e il loro aiuto per evitare che possano utilizzarlo per farvi sentire in debito.
Ricordate sempre che per un vampiro la menzogna è una cosa normale e pertanto non ascoltate mai le loro promesse ma guardate ai fatti concreti.
Non cercate mai di aiutarli, di comprenderli o, peggio, di diventare il loro confessore altrimenti vi succhieranno fino all’ultima goccia di energia.
Oltre a questi accorgimenti bisogna anche ristabilire l’equilibrio a livello energetico agendo sulla nostra interiorità.
Per questo motivo è importante, quando ci si trova di fronte ad un vampiro, cercare di visualizzare un guscio ovoidale che avvolge il nostro corpo e che ci proteggerà.
Se dopo il contatto con il vampiro emozionale ci sentiremo scarichi di energia e stanchi allora è opportuno provvedere a ricaricarci velocemente (fare meditazione è un ottimo mezzo per ristabilire la vostra carica interiore).

 

 

 

Annunci

4 Pensieri su &Idquo;La legge della sopravvivenza e i vampiri di Energia Vitale

  1. Ciao, io ho molte persone così. Il problema che una di queste persone è mia madre. E’ invidiosa di tutto e tutti. Urla e mortifica tutti. Da lei, non posso difendermi. L’unica difesa è scappare.
    Sono stato 15 giorni in vacanza, non l’ho sentita ho vissuto meglio credimi. Possibile che devo emigrare dall’Italia per vivere meglio?

    Mi piace

    • Ciao Jeff. Lo so non è facile avere intorno persone così, specialmente se sono persone care. Non so cosa dirti, credo che la cosa migliore sia provare a comunicare e cercare di far capire a tua madre che anche tu hai diritto di vivere serenamente. poi certo, a mali estremi, se proprio non ci si riesce, considerare l’opzione di vivere per conto proprio può essere una buona soluzione. se possibile ovviamente.

      Mi piace

      • Ciao Valerio, vedi quando non ce la fai più andarsene è la soluzione migliore. Lei fa tutto, e nessuno fa niente. Questa è il suo motto di vita. Onestamente io sarò anche adolescente, ma se questo è il mio futuro, voglio emigrare. Sta sempre nervosa, esaurita e nessuno è bravo/a come lei.
        Offende sempre e alla fine il lavoro più noiso orari più scomodi li faccio io intanto.
        Quindi a mali estremi… estremi rimedi.

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...