L’occhio di Horus e i segreti Egizi dell’aerodinamica.

Occhio di Horus
Spesso può capitare di avere hobby e interessi che hanno poco in comune tra di loro. Ci si può interessare di storia antica e nel frattempo coltivare la passione della musica rock; oppure studiare testi di alchimia e nel contempo progettare e/o costruire velivoli di vario genere. Raramente, invece, si riesce a trovare un punto d’incontro tra questi diversi e disparati argomenti.

Stavolta è successo, anzi a dire il vero è successo nel 1988, quando avevo 16 anni ed ero nel pieno della mia fase “aeronautica” diciamo così. Mi spiego meglio. In quei meravigliosi anni la mia passione più grande era il volo, lo studio dei fenomeni della “portanza” e quant’altro. Ma c’era anche altro che mi interessava, come ad esempio la storia degli antichi popoli, tra i quali ovviamente gli antichi egizi. Un bel giorno, leggendo per l’ennesima volta il mio libro di storia nel capitolo concernente l’Egitto antico, ebbi una intuizione, una folgorazione che, a distanza di tanti anni, si mantiene viva in me e che in qualche modo mi è stata confermata da ulteriori studi ed indizi vari. Ora vi racconto tutto perché qualcuno di mia conoscenza ha saputo di questa mia intuizione e se ne è ingiustamente preso la paternità.

Il Mito di Horus

Horus, che significa probabilmente “Il lontano”, è una divinità celeste egizia che ha come sua forma materiale e simbolica il falco.
La parola “Horus” è la forma latina del nome egizio Hr la cui lettura è Heru, è il dio del cielo di Edfu.
Tralasciando il mito in se, che per precisione varia da testi a testi, possiamo notare che Horus è in qualche modo legato al cielo, al volo e alle ali. Egli è un falco, è il dio del cielo e spesso veniva rappresentato dotato di Ali o in prossimità di animali alati:

Occhio di Horus

Occhio Horus

occhio horus

Diverse interpretazioni moderne attribuirebbero al simbolo dell’occhio di Horus vari significati; qualcuno propone una interessante interpretazione notando nel simbolo di Ra molte somiglianze con la struttura interna delle ghiandole cerebrali:
Leggi articolo sull’occhio di Ra e la Ghiandola Pineale
Occhio di Horus

Ma esistono molte altre interpretazioni, la mia è alquanto originale ma secondo me non meno interessante:

Gli antichi Egizi e l’arte del volo.

È un tema molto controverso e fa parte della branca di ricerca denominata “Paleo-astronautica” in quanto si teorizza che i popoli antichi avessero conoscenze molto avanzate e che tali conoscenze fossero state trasmesse loro da presunte entità extraterrestri le quali venivano scambiate per “Dei scesi dal cielo” dagli antichi popoli terrestri.
Il tema del volo è molto presente nella cultura antica, dal volo di Icaro al Dio Falco Egizio, passando per le presunte “macchine volanti” dei popoli amerindi, come la seguente:
aereoplano incas
Gli antichi Egizi pare fossero in qualche modo a conoscenza dei principi basilari del volo ed a quanto sembra erano già in grado di costruire modelli di aliante perfettamente funzionanti:
L’uccello di Saqqara, l’aliante degli antichi egizi
uccello di saqqara
Sembra assurdo ma qualche anno fa alcuni ricercatori hanno analizzato l’uccello di saqqara ed hanno determinato, senza ombra di dubbio, che l’Uccello di Saqqara non solo è in grado di volare ma è stato costruito rispettando quelle che sono le regole fondamentali del volo librato ( cioè in assenza di motore )
Ma torniamo al nostro “Occhio di Horus” ed analizziamolo con uno sguardo “Tecnico”, perché forse coloro che hanno costruito l’Uccello di Saqqara hanno attinto proprio alla conoscenza nascosta nel cosiddetto amuleto dell’Occhio di Horus, che in realtà potrebbe essere lo schema progettuale di un profilo alare forse tramandato in forma “religiosa” per assicurarsi che non fosse distorto ma conservato nella sua forma pura, priva di modifiche che ne avrebbero cancellato il valore tecnologico. Vediamo le componenti base dell’occhio di Horus e confrontiamole con un moderno disegno di un profilo alare:

Profilo alare e flussi d'aria

Qui sopra vediamo riportato lo schema di funzionamento di una moderna ala di aeroplano. In questo primo disegno notiamo le due frecce azzurre rappresentanti il comportamento dei flussi d’aria rispetto alla superficie alare, vi ricordo che l’ala è rappresentata di profilo. Non so se voi lo notate ma il flusso d’aria schematizzato nella prima immagine, quello posto sulla parte superiore dell’ala e che produce l’Effetto Portanza a me ricorda il “sopracciglio” dell’occhio di Ra ( flusso superiore). Confrontate i due disegni e notate la similitudine:

occhio di horus

Ora analizziamo il secondo schema aerodinamico:

Profilo alare moderno ed effetto portanza

Possiamo notare che dal baricentro dell’ala scaturiscono dei vettori ( le linee con le frecce ), notate il vettore “Peso”; questo vettore è rappresentato anche nello schema dell’occhio di Horus come fosse una “lacrima” o qualcosa del genere. La seconda lacrima, quella curvilinea arricciata, sembra quasi la rappresentazione delle turbolenze nei flussi d’aria, prodotte dall’ala in movimento, oppure potrebbe essere la rappresentazione stilizzata del vettore “resistenza”.

occhio di horus vettori

Considerando il significato simbolico dell’Occhio di Horus e le evidenze sulle conoscenze aerodinamiche degli antichi egizi dimostrate dall’Uccello di Saqqara; non mi pare una ipotesi tanto fantasiosa supporre che forse esistono conoscenze scientifiche celate nei miti religiosi egizi e che, forse, ai grandi esperti egittologi ( privi di una visione a 360 gradi e strettamente imbrigliati nei loro preconcetti limitati ed assolutamente poco professionali ) sia sfuggito qualcosa. Forse questo non è l’unico caso nel quale sia possibile verificare una simile eventualità.

Argomenti correlati e libri:

© Copyright 2015 by Valerio Petretto

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...