Travis Walton Abduction – 1975. La cronaca dei fatti !

1913426

Travis Walton (nato il 10 Febbraio 1953) è un taglialegna americano che è stato presumibilmente rapito da un UFO il 5 novembre del 1975, mentre lavorava con il suo gruppo di colleghi nella Foresta Nazionale di Apache-Sitgreaves in Arizona. Walton sparì nel nulla dopo un incontro ravvicinato del terzo tipo, malgrado le incessanti ricerche riapparve dopo di cinque giorni. Ecco la cronaca completa dei fatti.

Il caso Walton è divenuto uno di quelli più conosciuti e pubblicizzati nei media ufficial ie non; rimane uno dei casi più noti di presunto rapimento alieno. Lo storico dell’Ufologia Jerome Clark scrive che “tra i molti rapporti di rapimenti da parte di entità aliene, pochi hanno generato tante polemiche come il caso Walton”. È inoltre uno dei pochissimi casi di rapimento alieno con testimoni oculari attendibili e uno dei pochi casi di rapimento in cui il tempo trascorso, in custodia degli alieni, ha un ruolo piuttosto minore nel conto complessivo.

I ricercatori UFO Jenny Randles e Peter Houghe scrivono che “Ne prima ne dopo il caso Walton, una storia di abduction è mai iniziata nel modo riferito da Travis e dai suoi collaboratori. Inoltre, il caso Walton è singolare perché la vittima è letteralmente sparita per giorni e giorni. Si tratta di un atipico ‘Incontro Ravvicinato del quarto tipo’ (IR4) (Randles e Hough, 186)

ArizonaManCapturedEnquirer

SCOPERTA NEL BOSCO

immagine

Il caso è iniziato il Mercoledì 5 novembre 1975. Il ventiduenne Travis Walton, impiegato da Mike Rogers, che ha avuto per nove anni contratti con il Servizio Forestale degli Stati Uniti per le varie funzioni di cura e salvaguardia del territorio. Rogers e Walton eranograndi amici; Walton usciva con la sorella di Rogers, Dana, che avrebbe in seguito sposato. Altri membri della squadra, presenti quella notte, erano Ken Peterson, John Goulette, Steve Pierce, Allen Dallis e Dwayne Smith. Tutti vivevano nella città di Snowflake, Arizona.

Rogers era stato incaricato di mandare una squadra a curare il sottobosco di una vasta area (più di 1.200 acri) nei pressi di Turkey Springs, Arizona. Il lavoro era il contratto più redditizio che Rogers avesse mai ricevuto dal Servizio Forestale, ma il lavoro era in ritardo. Di conseguenza, Rogers, Walton e i ragazzi della squadra fecero gli straordinari per adempiere al contratto, in genere dalle 6 del mattino fino al tramonto.

Appena dopo le 18 del 5 novembre, Rogers e il suo equipaggio terminarono il loro lavoro per il giorno e si accomodarono nel furgone di Rogers per il viaggio di ritorno a Snowflake. I ragazzi della squadra riferirono che poco dopo aver iniziato il viaggio verso casa, videro una luce da dietro una collina. Si avvicinarono e videro un grande disco d’argento in bilico sopra una radura e un bagliore quasi accecante. L’oggetto misurava circa 8 piedi (2,4 m) di altezza e 20 piedi (6,1 m) di diametro.

Rogers fermò il camion e Walton saltò fuori e corse verso il disco. Gli altri riferirono in seguito di aver gridato a Walton di tornare, ma egli, forse per spavalderia, non li ascoltò e si avvicinò al disco. Gli uomini nel camion riferirono che Walton era quasi sotto l’oggetto quando il disco cominciò a fare rumori assordanti simili ad una turbina. Il disco iniziò a traballare da una parte all’altra, e Walton cominciò a camminare cautamente lontano dall’oggetto.

Ciò che accadde dopo è stato ricostruito dai racconti dei testimoni, che videro un fascio di luce blu-verde proveniente dal disco che colpì Walton e lo sollevò da terra per circa un piede con le braccia e le gambe aperte, proiettadolo all’indietro di circa 10 piedi (3,0 m). La sua spalla destra ha colpito la terra , e il suo corpo disteso inerte sul terreno. Poi Walton sparì all’interno dell’alone di luce, come catturato dal potente fascio di energia.

LA RICERCA

Circa alle 19:30, Peterson chiamò la polizia da Heber, Arizona, nei pressi di Snow Flake. Il vice sceriffo Chuck Ellison rispose al telefono; Peterson inizialmente riportò solo la sparizione del loro amico e collega, senza parlare di Ufo. Ellison incontrò la squadra in un centro commerciale. I ragazzi erano terrorizzati, affranti e in lacrime – e anche se era un po’ scettico riguardo al racconto, che definiva fantastico, il vice sceriffo Ellison avrebbe poi riflettuto sul fatto che se avessero inventato tutto, erano terribilmente bravi a farlo.

Ellison notificò la storia al suo superiore – Sceriffo Marlin Gillespie – che disse ad Ellison di rimanere ad Heber e trattenere i ragazzi fino a che non fino a che non fosse arrivato lui, lo sceriffo e l’agente Ken Coplan; per intervistare gli uomini. In meno di un’ora, Gillespie e Coplan arrivarono, ed ascoltarono il racconto dei protagonisti. Rogers insistette per tornare sulla scena immediatamente, allla ricerca di Walton, con i cani da ricerca, se possibile. Ma i  cani non erano disponibili. La polizia e alcuni membri della squadra di taglialegna tornarono sulla scena. I membri della squadra Smith, Pierce e Goulette erano troppo sconvolti per essere di aiuto in una ricerca, preferirono tornare a Snowflake e dare la cattiva notizia ad amici e parenti.

FINE PRIMA PARTE – Continua

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...